PARMA – ISTITUTO DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOANALISI DELLA RELAZIONE CON L’ADOLESCENTE E IL GIOVANE

ORIGINI

Il gruppo che ha sviluppato il ‘Progetto SPAG’ è composito.

Nasce dall’incontro avvenuto una decina di anni fa fra alcuni di noi, psicologi e psicoterapeuti di formazione psicoanalitica, che lavoravano a Parma in servizi per adolescenti dell’Asl e SIPRe, un’associazione nazionale nella quale alcuni di noi si erano formati e che non aveva però ancora sviluppato un pensiero teorico ed operativo specifico sull’adolescenza.

La natura iniziale del gruppo lo ha portato ad una valorizzazione molto forte dell’incontro con altri gruppi e con altre realtà operative che a livello nazionale (oggi all’interno di AGIPPsA) e poi internazionale (in IFPS e IARPP) si interessavano di adolescenze.

In seguito l’interesse a questa fascia d’età ed a quella adulto giovanile si è sviluppato ed ha contaminato anche altri soci di SIPRe di Milano e più di recente di altre città e si è orientato, fra l’altro, a costruire un dispositivo formativo specifico per chi intende lavorare clinicamente con adolescenti e giovani.

La formazione alla psicoterapia è una delle tre gambe del tavolo che attinge anche dalla pratica operativa sia clinica che educativa e dai dati di ricerca e che prova ad integrare tutto questo in un pensiero teorico che s’innesta all’interno di quello che il gruppo SIPRe sviluppa da alcuni decenni sull’essere umano come ‘soggetto della relazione’.

Dal punto di vista formativo la collaborazione stretta con i servizi per adolescenti e giovani dell’Asl di Parma (‘Spazio Giovani’ prima, ‘Centro Adolescenza e Giovane Età’ dopo) oltre a fornire un’inestimabile mole di esperienza clinica consente di condividere questo con i nostri allievi della scuola che vogliano svolgere da noi il loro tirocinio e dunque avviare insieme un circolo particolarmente virtuoso e coerente fra teoria, pratica e formazione.

MODELLO TEORICO e FORMATIVO

La scuola deriva il suo modello teorico, nel solco della cultura psicoanalitica, dall’integrazione critica dei saperi di matrice clinica relazionale (Mitchell, Renik, etc), ricerca empirica (Infant Research, Sander, Tronick, etc) e clinica dell’adolescenza italiana (Senise, Novelletto, Pietropolli Charmet, etc) ed europea (Chan, Jeammet, etc).

Vogliamo mettere in grado lo psicoterapeuta di orientarsi e avere dimestichezza con l’intera gamma degli strumenti tecnici utili nella clinica dell’adolescenza e dell’età giovanile.

Il primo biennio sarà dedicato in gran parte alla consultazione psicologica, strumento centrale della relazione clinica per l’età, con tutto lo strumentario diagnostico del caso, e alla co-costruzione di percorsi terapeutici, che verranno approfonditi nel secondo biennio, come la psicoterapia individuale, di gruppo, lo psicodramma, la terapia familiare, la terapia indiretta.

La centralità teorica e clinica viene posta sul soggetto adolescente e giovane adulto come ‘soggetto della relazione’, declinando gli strumenti tecnici nell’intervento con persone dall’età preadolescenziale alla prima età adulta (orientativamente dagli 11-12 anni ai 29-30 anni).

Vi saranno ampi spazi per l’approfondimento di strumenti specificamente utilizzabili in contesti (scolastico, dell’emergenza-urgenza, etc) e con problemi (psicosi, disturbi alimentari, etc) che richiedono conoscenze specialistiche.

Il corpo docente è costituito da professionisti con grande esperienza clinica e formativa che si propongono di accompagnare con gradualità e competenza il giovane collega in un percorso di ricerca e di apprendimento che valorizzi e sviluppi i suoi talenti personali verso la capacità clinica con i ragazzi e le ragazze, i giovani e le giovani di oggi e di domani.

Ampio spazio, a tal fine, verrà dato al coinvolgimento graduale e diretto dello specializzando nell’esperienza clinica , sia attraverso strumenti di simulazione (role-playing, psicodramma, uso di audio-videoregistrazioni, etc) sia attraverso l’accompagnamento all’esperienza in vivo (tirocinio, etc) anche mediante supervisioni individuali e di gruppo.

La scuola ha sviluppato e pratica una cultura formativa nella quale gli allievi sono considerati partner nel processo di apprendimento delle conoscenze e degli strumenti tecnici, con una forte attenzione agli aspetti auto-eco-valutativi (dando quindi spazio ed ascolto ai loro feedback, pareri, giudizi) e favorendo quindi un’appropriazione del loro diventare professionisti in prima persona anche dentro e a partire dalla scuola stessa.

SEDE
Strada della Repubblica 61, Parma 43121 Parma Tel. 0521.533873 | E-mail: centrodiparma@sipreonline.it   (Bus n°8 per Via Nenni dalla Stazione ferroviaria – ogni 12′, tempo di percorrenza: 10′ – Parcheggio auto al ‘Barilla Center’ a 200 metri)
CONSIGLIO DI ISTITUTO
DIDATTICA

Il numero delle ore di insegnamento e di tirocinio è di 500 annuali.
Il totale delle ore del corso è di 2.000 articolate in 1000 ore di didattica e supervisioni individuali e di gruppo, 300 ore di analisi personale e 700 ore di tirocinio.

I corsi si tengono il Sabato dalle ore 8.30 alle 18,30 e la Domenica dalle ore 8.30 alle 13.30.

Primo biennio:

500 h annue -160 di tirocinio per anno – 75 ore analisi personale = 265 ore di didattica e supervisioni

1° anno: 265 h

Moduli di accompagnamento del processo formativo: C.I. e S. Abbiati: 20 h
Psicologia generale: N. Artico: 10 h
Consultazione psicologica I: F. Vanni e P. Bazzani: 50 h
Introduzione alla psicodiagnostica in adolescenza ed età giovanile: E. Riva: 10 h
I test proiettivi e di livello cognitivo I: S. Bignamini, E. Colombo, A. Marcazzan: 35 h
La valutazione della personalità I: D. Paradiso: 20 h
Psicologia dello sviluppo I: P. Corsano: 10 h
Epistemologia I: D. De Robertis: 10 h
Fondamenti di storia della psicoanalisi: D. De Robertis: 10 h
L’adolescenza e l’età giovanile in psicoanalisi I: C. Zilioli:10 h
Psicoanalisi della Relazione I: M. Minolli: 20 h
Metodologia della ricerca in psicoterapia: D. Paradiso 15 h
Supervisione di gruppo: F. Vanni, A. Labanti e A. Bellettini: 30 h
Seminario: 15 h

2° anno: 265 h

Moduli di accompagnamento del processo formativo: C.I. e S. Abbiati: 20 h
Consultazione psicologica II: F. Vanni e P. Bazzani: 30 h
Psicoanalisi della Relazione II: M. Minolli: 20 h
Epistemologia II: D. De Robertis: 10 h
Fondamenti di storia della psicoanalisi II: D. De Robertis: 10 h
L’adolescenza e l’età giovanile in psicoanalisi II: C. Zilioli: 10 h
Psicopatologia evolutiva: M. Fontana: 30 h
La valutazione della personalità II: D. Paradiso: 10 h
I test proiettivi e di livello cognitivo II: E. Riva: 40 h
Principali indirizzi psicoterapeutici: A. Landini, M. Lancini, E. Pelanda: 30 h
Supervisione di gruppo: F. Vanni, A. Labanti e A. Bellettini: 30h
Supervisione individuale: 10 h
Seminario: 15 h

Secondo biennio:

500 h annue – 190 di tirocinio per anno – 75 ore analisi personale = 235 ore di didattica e supervisioni

3° anno: 235 h

Moduli di accompagnamento del processo formativo: C.I.: 10 h
Psicoanalisi della Relazione III: M. Minolli: 20 h
Psicoterapia individuale I: S. Calloni e A. Labanti: 40 h
Psicoterapia di gruppo e psicodramma I: F. Noseda e  L. Alfieri: 40 h
Psicoterapia familiare: F. Noseda e E. Vincenti: 40 h
Psicoterapia con adolescenti migranti: S. Taliani:10 h
Psicoterapia con i genitori: D. Comazzi: 20 h
Supervisione di gruppo: F. Vanni, A. Labanti e A. Bellettini: 40 h
Supervisione individuale: 20 h
Seminario: 15 h

4° anno: 235 h

Moduli di accompagnamento del percorso formativo: C.I.: 10 h
Psicoterapia di gruppo e psicodramma II: F. Noseda, L. Alfieri: 45 h
Psicoterapia individuale II: S. Calloni e A. Labanti: 30h
Psicoterapia con i genitori: D. Comazzi: 15 h
Elementi di psicofarmacoterapia: M. Mozzani: 10h
Intervento clinico con i contesti educativi e terapeutici: S. Zito: 10 h
Problemi e assetti psicoterapeutici specifici: G. Pietropolli Charmet, M. Zirilli, E. Riva, C. Colli, P. Giorgi, L. Bonvini: 40 h
Supervisione di gruppo: F. Vanni, A. Labanti e A. Bellettini: 40 h
Supervisione individuale: 20 h
Seminario: 15 h

BIBLIOGRAFIA MINIMA

Oltre agli articoli pubblicati su ‘Ricerca Psicoanalitica’ ed in particolare i tre numeri monografici del 2003 (n.2), 2008 (n°2) e 2011 (n°1) interamente dedicati all’adolescenza, si segnalano alcuni testi utili come riferimento generale per comprendere l’orientamento teorico-clinico della scuola. Sono disponibili qui http://sipreonline.it/area-download/societa/ inoltre altri materiali utili.

 

Teoria generale sul soggetto

  • Minolli (2009) Psicoanalisi della Relazione, FrancoAngeli, Milano
  • Florita (2011) L’Intreccio: neuroscienze, clinica e teoria dei sistemi dinamici complessi, FrancoAngeli, Milano
  • Schneider (2012) La presenza nella stanza di analisi, Mimesis, Milano-Udine
  • Minolli (2015) Essere e divenire: la sofferenza dell’individualismo FrancoAngeli, Milano

Teoria dello sviluppo e adolescenza

  • H. Ford e R.M. Lerner (1992) Teoria dei Sistemi Evolutivi, Raffaello Cortina, Milano, 1995
  • Pietropolli Charmet (2000) I nuovi adolescenti: padri e madri di fronte a una sfida, Raffaello Cortina, Milano
  • Maggiolini e G. Pietropolli Charmet (a cura di) (2004) Manuale di Psicologia dell’Adolescenza: compiti e conflitti, Franco Angeli, Milano
  • Vanni (2011) Il modello relazionale nel lavoro con gli adolescenti in La svolta relazionale: itinerari italiani a cura di V. Lingiardi, G. Amadei, G. Caviglia, F. De Bei, Raffaello Cortina, Milano

Storia

  • Lancini (2010) Cent’anni di adolescenza: contributi psicoanalitici, Franco Angeli, Milano
  • Vanni (2012) Dalla psicoanalisi ad oggi in Comprensione psicodinamica della psicopatologia in prospettiva relazionale, di V. Bozuffi, Univeritas, Parma

Psicopatologia

  • Ammaniti (2002) Manuale di Psicopatologia dell’Adolescenza, Raffaello Cortina, Milano
  • Bozuffi (a cura di) (2012) Comprensione psicodinamica della psicopatologia in prospettiva relazionale, Universitas, Parma
  • Fontana M. e S. Zito (2014) La patologia borderline in psicoanalisi: modelli per l’intervento, Franco Angeli, Milano
  • Corbelli, L. e Fontana M. (2016) Schizofrenia e psicoanalisi: un quadro in divenire, Franco Angeli, Milano

Clinica

  • Vanni (a cura di) (2005) Adolescenti, corpo e malattia, Franco Angeli, Milano
  • Giacobbi (2009) Peter e Wendy: psicoterapia psicoanalitica del paziente giovane adulto, Mimesis, Milano-Udine
  • Vanni (a cura di) (2009) Giovani in Pronto Soccorso, Franco Angeli, Milano
  • Cordiale e G. Montinari (2012) Compagno adulto: nuove forme dell’alleanza terapeutica con gli adolescenti, Franco Angeli, Milano
  • Vanni (2015) La consultazione psicologica con l’adolescente: il modello psicoanalitico della relazione, Franco Angeli, Milano
  • Vanni (a cura di) (2016) Clinica psicoanalitica della relazione con l’adolescente, Franco Angeli, Milano
INFO e ISCRIZIONE

Sono aperte le iscrizioni per l’anno 2016-17

Sul sito, sul canale You Tube  e Facebook sono reperibili filmati e materiali illustrativi.

E’ possibile richiedere un colloquio conoscitivo, naturalmente gratuito, con il direttore o il vicedirettore della scuola inviando una mail a istitutodiparma@sipreonline.it

  • Il primo anno della scuola inizia alla fine di novembre e termina a fine giugno.
  • Negli anni successivi il periodo scolastico andrà da settembre a giugno.
  • Le iscrizioni sono a numero chiuso fino ad un massimo di 20 allievi per anno. Sono esclusi dal computo eventuali professionisti già psicoterapeuti che vogliano sviluppare un percorso di specializzazione ulteriore.
  • Il costo della scuola è di 3800 euro l’anno (iva esente) per i quattro anni di corso e comprende la didattica, i seminari, le supervisioni di gruppo ed individuali, l’assicurazione per la scuola e per il tirocinio, l’abbonamento a Ricerca Psicoanalitica ed i suoi arretrati.
  • I costi della scuola sono fiscalmente detraibili e vengono mantenuti stabili per i quattro anni di corso.
  • E’ esclusa dalla spesa di cui sopra l’analisi personale che deve essere effettuata per un numero minimo di 300 ore a partire, al più tardi, dall’avvio del percorso formativo.
  • E’ possibile effettuare l’analisi personale con analisti IFPS, IPA o di provata esperienza e competenza a scelta dell’allievo. L’analista non entra nel sistema valutativo della scuola ma deve solo attestare l’effettuazione delle ore di analisi a fine percorso. In caso di analisi in corso esse vengono sempre considerate idonee al fabbisogno formativo. Eventuali percorsi analitici pregressi vengono computati all’interno del monte ore richiesto purchè attestabili da parte del terapeuta.
  • Di norma i docenti, i supervisori ed i membri del Consiglio d’Istituto della Scuola non effettuano analisi di training con gli allievi della scuola.
  • Tutta l’attività didattica (compresi seminari e supervisioni di gruppo) si svolge, di norma, nei w-e (ad eccezione delle supervisioni individuali che potranno svolgersi anche in altri momenti) nelle giornate di sabato (intera giornata) e della domenica mattina a cadenza, di solito, quindicinale.
  • E’ possibile effettuare supervisioni individuali via skype per allievi che risiedano lontano da Parma previo accordo con il supervisore.
  • E’ richiesta la frequenza del 90% delle attività formative. In caso di assenze superiori al 10% annuo andranno previste modalità di recupero anche negli anni successivi.
  • Il tirocinio va effettuato a partire dal I° anno di corso in una delle sedi convenzionate o da convenzionare e che seguano utenza nell’età target della scuola (11-30 anni).
  • Per gli allievi che lo desiderino è attiva fra le altre una convenzione con l’Ausl di Parma ove è possibile l’effettuazione di tirocini presso il Centro Adolescenza e Giovane Età con la tutorship di alcuni docenti interni della scuola, fornendo in tal modo un’esperienza particolarmente coerente ed integrata fra formazione a scuola e pratica operativa.

Info iscrizione

  • E’ possibile inviare domanda d’iscrizione in qualsiasi momento dell’anno. Ad anno scolastico avviato la domanda vale per l’anno successivo.
  • La domanda di iscrizione può essere inviata utilizzando il format suindicato o per via postale allegando curriculum
  • La scuola prenderà contatto con il candidato per l’effettuazione di uno/due colloqui, gratuiti, di reciproca conoscenza ed orientamento a seguito dei quali verrà comunicata dalla direzione della scuola stessa la disponibilità o meno all’iscrizione dando una scadenza per la sua formalizzazione attraverso il versamento della prima rata confermativa.
  • Viene quindi proposta una rateizzazione dei pagamenti distribuita sull’intero anno scolastico che l’allievo può negoziare ma che una volta definita è da considerare vincolante.
  • Sono previste borse di studio per allievi meritevoli in cambio di piccole attività collaborative con la scuola (logistiche, online, etc)
  • La scuola ha stipulato alcune convenzioni con strutture alberghiere che effettuano prezzi di favore per allievi e docenti sipre ed è disponibile a fornire informazioni su altri alloggi (B&B) in zona. La scuola favorisce in particolare anche sotto questo profilo la collaborazione fra pari.

Registrazione pagamenti allievi

REGOLAMENTO

Regolamento Formativo della Scuola di Specializzazione in Psicoanalisi della Relazione con l’Adolescente ed il Giovane – SPAG

Nuovo ordinamento – Luglio 2016

1. Scopo

La Scuola di Specializzazione in Psicoanalisi della Relazione con l’adolescente ed il giovane (SPAG), di cui al Decreto Ministeriale dell’11-12-1998 n. 509, ha lo scopo di impartire agli allievi una formazione professionale idonea all’esercizio dell’attività psicoterapeutica secondo l’indirizzo teorico e metodologico di Psicoanalisi della relazione con adolescenti e giovani.

2. Sede e durata

La Scuola ha la durata di quattro anni e le attività formative hanno luogo di norma nell’Istituto di Parma della Società Italiana di Psicoanalisi della Relazione.

3.Ammissione

Ai corsi possono essere ammessi i laureati in psicologia o in medicina e chirurgia, iscritti ai rispettivi albi.

  1. Possono essere iscritti anche i laureati non ancora in possesso del titolo di abilitazione all’esercizio professionale, purché questo venga conseguito entro la prima sessione utile successiva all’effettivo inizio dei corsi.
  2. Possono anche essere iscritti per un Corso abbreviato coloro che abbiano già acquisito una formazione in Psicoterapia psicoanalitica dopo la data del 18 febbraio 1989, presso Istituti che abbiano presentato domanda di riconoscimento al MURST prima dell’entrata in vigore della legge 15 maggio 1997, n. 127.
    • Il Corso abbreviato viene concordato con il Consiglio d’Istituto in base alle seguenti indicazioni ministeriali:
      1. approvazione da parte del Consiglio d’Istituto della formazione pregressa in relazione alla convergenza con l’indirizzo “Psicoanalisi della Relazione”.
      2. completamento delle ore di analisi personale fino al raggiungimento di 300 ore.
      3. completamento delle ore d’insegnamento fino al raggiungimento di 260 ore il primo anno e 220 il secondo, terzo e quarto anno.
      4. espletamento di 160 ore annue di tirocinio per il primo biennio e 190 ore annue per il secondo biennio nell’ambito della cura di adolescenti e giovani.
      5. gli allievi del Corso abbreviato sono in aggiunta al numero stabilito dal Consiglio d’Istituto per il Corso normale.
  3. L’ammissione alla scuola avviene previa effettuazione di colloquio/i e valutazione del curriculum.
  4. Per allievi provenienti da altre scuole riconosciute che siano in possesso dell’ammissione al secondo anno di corso è possibile, previo parere positivo del MIUR, l’ammissione al secondo anno della scuola integrando il percorso didattico in considerazione delle competenze già acquisite e di quelle non acquisite nella scuola precedentemente frequentata.

4. Frequenza

La frequenza ai corsi è obbligatoria. Essendo le lezioni a carattere seminariale, è richiesta la partecipazione attiva alle stesse da parte degli studenti.
Qualora si verificassero assenze superiori al 10% del monte ore annuo l’allievo è tenuto al recupero delle stesse nel corso dell’anno stesso o degli anni successivi.

5. Articolazione della formazione

Le ore di formazione sono 2000 articolate nei 4 anni di corso (500 ore l’anno) e sono suddivise in 1000 ore di didattica e supervisioni individuali e di gruppo, 700 ore di tirocinio e 300 ore di analisi personale.

6. Tirocinio

Il tirocinio pratico è obbligatorio nei 4 anni di corso e deve essere svolto in strutture o servizi pubblici o privati accreditati o convenzionati con il SSN per un totale di 700 ore articolate in 160 ore annue nel primo biennio e 190 ore annue nel secondo.
E’ compito della Scuola stipulare le convenzioni con le strutture accreditate per il tirocinio.

7. Analisi personale

Ai fini del conseguimento del diploma, lo studente è tenuto ad espletare un’analisi personale di almeno 300 ore.

  1. L’analisi personale deve essere svolta con un analista appartenente all’I.P.A. (International Psychoanalytic Association) o all’I.F.P.S. (International Federation of Psychoanalytic Societies) o comunque di provata esperienza e competenza.
  2. L’analisi personale deve iniziare, al più tardi, con l’inizio della Scuola.
  3. L’analista non è coinvolto nel sistema valutativo della Scuola ma deve semplicemente essere noto alla scuola il suo nominativo e deve attestare l’effettuazione delle ore di analisi a conclusione delle 300 previste.

8. Supervisioni

Sempre ai fini del conseguimento del diploma, lo studente è tenuto ad effettuare:

  1. a partire dal primo anno di corso, 140 ore di supervisione di gruppo con supervisori SIPRe su casi clinici da lui seguiti con adolescenti e giovani (11-30 anni).
  2. a partire dal secondo anno di corso, 50 ore di supervisione individuale con un supervisore SIPRe su casi clinici da lui seguiti con adolescenti e giovani (11-30 anni).
  3. all’interno dei percorsi formativi alla consultazione, alla psicoterapia di gruppo, allo psicodramma ed alla psicoterapia familiare sono previsti momenti di confronto, simulazione e supervisione su casi seguiti secondo i diversi assetti indicati.
  4. Sono presenti inoltre in momenti seminariali con ospiti esterni ulteriori opportunità di discussione casi e supervisione.
  5. Tutte le supervisioni sono incluse nel costo indicato per la scuola. Qualora una supervisione individuale non venga effettuata per responsabilità dello specializzando e non venga disdetta entro 48 ore prima del momento previsto lo specializzando è tenuto al pagamento della quota di 50 euro da aggiungersi alla prima rata utile di pagamento della scuola, e comunque non oltre il successivo 31 dicembre o 30 giugno. La supervisione si considera comunque non effettuata e non cambia pertanto il computo delle supervisioni da effettuare per quell’allievo.

9. Passaggio di anno di corso

Per l’ammissione ad ogni anno di corso successivo lo studente dovrà:

  1. Dimostrare una frequenza ai corsi pari al 90% degli stessi (vedi art.4);
  2. Superare la prova di esame di fine anno (presentazione e discussione in gruppo di elaborato trasversale) con voto di almeno 18/30.
  3. Attestare lo svolgimento delle ore di tirocinio.
  4. Essere in regola con i pagamenti previsti.

10. Criteri per il conseguimento del diploma finale

La valutazione della formazione personale raggiunta e del livello di preparazione teorico-clinica, ai fini del conferimento del diploma finale, viene attestata come segue:

  1. Superamento con almeno 18/30 delle prove finali (presentazione e discussione di gruppo di elaborato trasversale) dei 4 anni di corso;
  2. Frequenza del 90% minimo delle ore di attività formativa;
  3. Effettuazione del monte ore di supervisione individuale (50 ore);
  4. Effettuazione del monte ore di analisi individuale (300 ore);
  5. Pagamento delle quote di iscrizione e delle eventuali quote di fuori corso;
  6. Discussione di una tesi teorico-clinica;
  7. Il libretto formativo dell’allievo ed i fogli di presenza costituiscono i supporti sui quali verrà attestato quanto sopra.

11. Diploma ed associatura

  1. Il conferimento del Diploma di Psicoterapeuta Psicoanalitico secondo l’indirizzo di Psicoanalisi della Relazione con Adolescenti e Giovani viene effettuato dal Presidente della Commissione a nome del Consiglio d’Istituto e della SIPRe.
  2. Terminata la Scuola di Specialità, conseguito il diploma di Psicoterapeuta ad indirizzo Psicoanalisi della Relazione con adolescenti e giovani, ed effettuata l’iscrizione all’elenco degli psicoterapeuti presso l’Ordine dei Medici Chirurghi o degli Psicologi può essere richiesta l’associatura alla Società Italiana di Psicoanalisi della Relazione (SIPRe) individuando a tal fine uno dei centri di afferenza (Parma, Milano, Roma)
  3. L’associatura a SIPRe comporta l’appartenza alla International Federation of Psychoanalytic Societies (IFPS) ed all’Associazione dei Gruppi Italiani di Psicoterapia Psicoanalitica dell’Adolescenza (AGIPPsA) e di eventuali altre
    associazioni delle quali SIPRe entri a far parte.

SBOCCHI OPERATIVI

A che serve fare una scuola di psicoterapia oggi? E fare questa scuola?

Dal punto di vista formale le scuole private di psicoterapia riconosciute dal MIUR, come le poche pubbliche esistenti, abilitano sia alla professione di psicoterapeuta ed all’iscrizione quindi all’elenco speciale degli psicoterapeuti presso l’albo degli psicologi e dei medici, sia alla partecipazione ai concorsi pubblici presso le Aziende Sanitarie Locali che richiedono sempre questo titolo.

A prescindere dall’indirizzo teorico (psicodinamico, sistemico, etc) e dal target di utenza indicato (bambini, gruppi, etc) le scuole riconosciute abilitano alla psicoterapia in tutte le sue forme.

Starà allo psicoterapeuta quindi conoscere i limiti degli strumenti che ha a disposizione e fin dove spingersi nell’utilizzarli.

Ma dal punto di vista sostanziale una buona scuola di psicoterapia è, a nostro parere, la via obbligata, nell’attuale sistema formativo italiano, per imparare il mestiere del clinico.

Per imparare cioè come muoversi davvero all’interno delle relazioni con le persone che stanno male e che fanno star male ma anche con le persone che attraversano momenti nei quali hanno l’esigenza d’incontro con qualcuno che li aiuti ad orientarsi, ad attraversare passaggi difficili laddove il tessuto sociale ‘naturale’ è insufficiente e/o inadatto.

La Scuola di Psicoterapia ad indirizzo Psicoanalisi della Relazione con l’Adolescente ed il Giovane di Parma (SPAG) vuole formare a questo scenario attraverso l’accompagnamento nel viaggio formativo necessario per aiutare psicologicamente un giovane soggetto che abita i suoi contesti di relazione.

La sua struttura, che forma alla consultazione psicologica nel primo biennio (già pensata come strumento d’intervento) e ai diversi strumenti psicoterapeutici nel secondo biennio, ha la peculiarità e, a nostro avviso, il vantaggio, di consentire allo specializzando di maneggiare già dopo i primi due anni il principale strumento della clinica psicologica, la consultazione, e dunque di potersi sperimentare pienamente ed operativamente già d’allora nel mondo del lavoro psicologico in contesti come quello scolastico, giudiziario, libero professionale, etc.

L’ampiezza degli strumenti che vengono insegnati nel secondo biennio offre poi l’opportunità di muoversi nel trattamento dei casi con molte frecce al proprio arco, ovvero con molti strumenti operativi, ma anche avendo acquisito sguardi teorici raffinati e complessi sulle persone e le loro interazioni.

Ma la formazione in psicoterapia non finisce dopo i quattro anni di scuola, è importante potersi trovare in un contesto nel quale si possono far evolvere i propri interessi nel divenire che essi avranno certamente allorquando ci si confronterà, ma già a partire dal tirocinio quindi, con i problemi concreti delle persone.

In questo senso la SIPRe, con le sue diverse aree scientifiche di approfondimento (bambino, gruppo, coppia, adulto, famiglia, etc), le sue sedi dislocate in quattro città italiane, i suoi oramai oltre cento soci, i suoi legami con le realtà scientifiche e culturali più importanti del mondo psicoanalitico nazionale ed internazionale, offre l’opportunità, a chi lo vorrà, di continuare ad imparare ed a crescere anche dopo la conclusione della formazione in psicoterapia ed a portare il suo contributo nel mondo scientifico e sociale nel quale vive.

DOCENTI

Simona Abbiati, Ausl Parma, NPIA, SIPRe Parma
Linda Alfieri, SIPRe Milano
Nicola Artico, Asl Livorno, DSM
Patrizia Bazzani, SIPRe Milano
Alfonso Bellettini, Ausl Parma, CAGE, SIPRe
Sofia Bignamini, Minotauro Milano
Lara Bonvini, SIPRe Parma
Simona Calloni, SIPRe Milano
Cristina Colli, Min. Giustizia, Minotauro Milano
Davide Comazzi, Minotauro Milano
Paola Corsano, Univ. Parma, Prof. Assoc. Psicol. Sviluppo
Daniela De Robertis, SIPRe Roma
Massimo Fontana, SIPRe Roma
Patrizia Giorgi, SIPRe Parma
Ada Labanti, SIPRe Parma
Matteo Lancini, Univ. Milano Bicocca, Minotauro Milano
Andrea Landini, NPI, IASA, Reggio Emilia
Michele Minolli, SIPRe Genova
Mauro Mozzani, Ausl Parma – Dir. CSM
Francesco Noseda, SIPRe Milano
Daniele Paradiso, Univ. Torino – Dip. Neuroscienze e Serv. Dist. Personalità
Eugenia Pelanda, Area G Milano
G. Pietropolli Charmet, Minotauro Milano
Elena Riva, Minotauro Milano
Simona Taliani, Univ. Torino, Centro ‘F. Fanon’
Fabio Vanni, Ausl Parma – Ref. Progetto adolescenza, SIPRe Parma
Enrico Vincenti, SIPRe Milano
Claudia Zilioli, Ausl Parma, S.S. Psicol. Clin. Inf. e Adol.
Maria Zirilli, NPI, SIPRe Parma

Sono stati nostri ospiti per seminari e convegni:

Cesare Albasi Tito Baldini Antonino Ferro Vittorio Lingiardi Nancy Mc Williams Massimo Molteni Marie Rose Moro Mario Speranza Edward G. Tronick Salvatore Zito

CALENDARIO EVENTI PARMA

lunmarmergiovensabdom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
       
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   
       
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
       
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
       
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    
       
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
       
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
       
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728     
       
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930    
       
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   
       
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
       
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
       
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30      
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 
       
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930    
       
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930     
       
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

SOCIAL CENTRO DI PARMA

CENTRI SIPRE

Scrivici per avere informazioni:

A norma e per gli effetti del D./Lgs. 196/2003, autorizzo il trattamento dei dati personali e/o sensibili che a seguito della presente sottoscrizione Vi dovessero essere necessari ai fini dell’espletamento del mandato ricevuto. Per maggiori informazioni www.garanteprivacy.it